evangelici.net - Dal 1996, l'informazione cristiana in rete; collegati al portale! evangelici.net - Dal 1996, l'informazione cristiana in rete; collegati al portale!
Consigli
Interessante

Perché così tanti matrimoni cristiani falliscono?

Il divorzio è disponibile in tutte le forme e dimensioni. Non c’è certamente una spiegazione “una ragione valida per tutti” per questa esperienza straziante. Ho imparato che non sempre importa chi inizia ad andarsene, chi chiede per primo la separazione o chi ha fatto cosa a chi: il divorzio fa male.

Il divorzio è stato paragonato a due fogli di carta incollati insieme: è impossibile separarli senza danneggiare entrambi i pezzi.

Decenni fa, il divorzio sembrava essere più una situazione mondana. Ogni volta che un divorzio scuoteva la chiesa locale, era scioccante. In questi giorni, tuttavia, il tasso di divorzi tra i cristiani, sebbene inferiore a quello tra coloro che non professano la fede, è in costante aumento. Non porta nemmeno la stessa scossa di sorpresa quando sentiamo che una coppia si sta separando.

Quindi cosa sta succedendo esattamente ai matrimoni cristiani? Cosa sta causando questa epidemia e come possiamo fermarla? Possiamo anche fermarlo?

Ecco otto motivi per cui così tanti matrimoni cristiani stanno fallendo oggi e cosa puoi fare per evitare di diventare parte alla statistica:

1. Siamo peccatori

Questa è la verità più semplice ma anche più profonda del mistero del perché i matrimoni falliscono, a causa del peccato.

Romani 3:23 (ESV) “… poiché tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio. Tutti noi siamo capaci di commettere una varietà di peccati contro il nostro coniuge, ed è fin troppo facile lasciare che questi peccati si accumulino. Anche quando i peccati non sono direttamente contro il nostro coniuge, colpisce il nostro matrimonio perché il peccato non confessato colpisce i nostri cuori.”

Per fortuna, c’è speranza. 1 Giovanni 1:9 (ESV) dice: “Se confessiamo i nostri peccati, egli è fedele e giusto da perdonarci i nostri peccati e purificarci da ogni ingiustizia. Non è mai troppo tardi per confessare i tuoi peccati e correggere con lo Spirito Santo — e allo stesso modo, non è mai troppo tardi per il tuo matrimonio.”

2. Trattiamo il matrimonio come appuntamento estremo

Un altro motivo per cui i matrimoni cristiani falliscono è che non sono celebrati con la riverenza che meritano. Il matrimonio non è un appuntamento estremo. Troppo spesso le coppie si fidanzano e si sposano comportandosi come se il divorzio fosse un’opzione se le cose andassero male. Ripetono legnosamente “finché morte non ci separi” dopo il ministro officiante, ma nel profondo del loro cuore hanno un piano di fuga. Tuttavia, la Bibbia afferma diversamente:

Genesi 2:24 (ESV) “Perciò l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie, e saranno una sola carne”.

Il matrimonio crea un’unità da due persone. Naturalmente, ciò significherà un conflitto istantaneo perché entrambe le persone nell’unione sono peccatori. Le discussioni accadranno. Ma quell’unione è un’immagine diretta dell’alleanza tra Cristo e la Sua Chiesa. Non è da prendere alla leggera.

3. Dimentichiamo

Con il passare degli anni, è facile dimenticare perché ci siamo innamorati in primo luogo. Tutto ciò che possiamo vedere sono le fastidiose stranezze e le cattive abitudini del nostro coniuge che ci fanno impazzire. Dimentichiamo che il nostro coniuge è una benedizione per noi: è una buona cosa!

Proverbi 18:22 (ESV) “Chi trova una moglie trova un bene e ottiene favore dal Signore.”

Inoltre, ai mariti viene letteralmente comandato di rallegrarsi per la moglie. Proverbi 5:18 (ESV) dice: “Lascia che la tua fonte sia benedetta e si rallegri nella moglie della tua giovinezza…” Mentre questa direttiva è rivolta agli uomini, anche le donne possono beneficiare dell’istruzione ricordando perché si sono innamorate nel primo posto e rallegrarsi del loro matrimonio. Un po ‘di gratitudine fa molto in prospettiva, per entrambe le parti.

4. Abbiamo troncato troppo presto

A volte, le coppie si arrendono quando dovrebbero impegnarsi e lottare per il loro matrimonio. Naturalmente, ci sono situazioni in cui questo non si applica, come con l’adulterio impenitente, l’abuso, ecc. parabola nel Vangelo di Luca:

Luca 11:5-8 (ESV) “E disse loro: “Chi di voi ha un amico che va da lui a mezzanotte e gli dice: ‘Amico, prestami tre pani, perché è arrivato un mio amico? è in viaggio e non ho niente da mettergli davanti’; e lui risponderà da dentro: ‘Non disturbarmi; la porta è già chiusa e i miei figli sono con me a letto. Non posso alzarmi e darti niente ‘? Vi dico, anche se non si alzerà e non gli darà nulla perché è suo amico, tuttavia a causa della sua impudenza si alzerà e gli darà tutto ciò di cui ha bisogno “.

La preghiera fa miracoli ed è facile provare qualsiasi cosa sotto il sole – tattiche passivo-aggressive, consulenza, libri di auto-aiuto o sfogarsi con i nostri amici – senza mai rivolgersi al Signore per il nostro matrimonio. Inizia da lì e prega con perseveranza. Non mollare troppo presto.

5. Ci causiamo conflitti a vicenda

Parlarsi senza amore fa molti danni, soprattutto nel tempo. Marito e moglie sono spesso entrambi colpevoli di assillarsi a vicenda, ma qui in Proverbi, la direttiva è rivolta alle donne. Proverbi 21:9 (ESV) avverte: “È meglio abitare in un angolo del tetto che in una casa condivisa con una moglie litigiosa”. Entrambi i coniugi dovrebbero fare attenzione alle parole che pronunciano e mirare alla gentilezza piuttosto che alla rabbia. Fare un respiro profondo e un momento per controllare il tuo temperamento prima di parlare può fare molto per salvare un matrimonio. Cerca di essere qualcuno con cui il tuo coniuge vuole trascorrere del tempo, piuttosto che qualcuno che lo allontana, e poi guarda come iniziano a comportarsi allo stesso modo. La gentilezza è contagiosa.

6. Non capiamo cosa sia veramente l’amore

Fin dalla giovane età, siamo esposti alla definizione di amore del mondo, che spesso è solo lussuria mascherata da amore. Il vero amore è definito nella Bibbia. La Bibbia dice che Dio stesso è amore (1 Giovanni 4:16). Ci viene anche fornito un elenco di esempi in 1 Corinzi di come appare l’amore:

1 Corinzi 13:4-7 (ESV) “L’amore è paziente e gentile; l’amore non invidia né si vanta; non è arrogante o scortese. Non insiste a modo suo; non è irritabile o risentito; non si rallegra dell’iniquità, ma gioisce con la verità. L’amore tutto sopporta, tutto crede, tutto spera, tutto sopporta».

Scorri l’elenco sopra e controlla il tuo cuore verso il tuo coniuge. Stai mostrando pazienza e gentilezza? Sei sopraffatto dalla gelosia e dall’insicurezza? Sei maleducato? Irritabile tutto il tempo? Amaro? Inizia da lì e guarda cosa trasforma il Signore in entrambi.

7. Non adempiamo ai nostri ruoli biblici

Questo, sfortunatamente, a causa del peccato e dell’abuso, è diventato un argomento delicato, ma la conclusione è che la Bibbia ha ruoli diretti per mariti e mogli nel matrimonio. I matrimoni funzionano meglio quando sono nei confini dei loro confini ordinati da Dio. In poche parole, alle mogli viene comandato di sottomettersi e ai mariti viene comandato di amare.

Efesini 5:24-26 (ESV) “Ora, come la chiesa è sottomessa a Cristo, così anche le mogli devono sottomettersi in ogni cosa ai loro mariti. Mariti, amate le vostre mogli, come Cristo ha amato la chiesa e ha dato se stesso per lei, affinché potesse santificala, dopo averla purificata mediante il lavacro dell’acqua con la parola…”

È così che il matrimonio funziona meglio. Non fraintendetemi: questo non significa che anche le mogli non debbano amare i loro mariti, o che i mariti non debbano considerare i pensieri e le opinioni della moglie quando guidano la famiglia. Il matrimonio è una società. Dio disse ad Adamo nel giardino che non era bene per lui essere solo, che aveva bisogno di una compagna. Quando marito e moglie adempiono ai loro ruoli come Dio ha progettato, il loro matrimonio procede molto più agevolmente. Quando i ruoli vengono invertiti, abbandonati o risentiti, il conflitto si aggrava.

8. Non perdoniamo

I nostri matrimoni falliranno inevitabilmente, o almeno saranno completamente infelici, quando neghiamo il perdono. La Bibbia è piena di richiami a questo importante elemento, non solo nei nostri matrimoni ma nel nostro cammino cristiano nel suo insieme.

1 Pietro 4:8 (ESV) “Soprattutto, amatevi gli uni gli altri sinceramente, poiché l’amore copre una moltitudine di peccati.”

Efesini 4:32 (ESV) “Siate benevoli gli uni verso gli altri, misericordiosi, perdonandovi a vicenda, come Dio ha perdonato a voi in Cristo”.

Se non perdoniamo il nostro coniuge, stiamo essenzialmente dicendo loro che il sangue versato da Cristo sulla croce per i suoi peccati non è stato un pagamento sufficiente per quello che ha fatto. Quando trovi difficile perdonare quando il tuo coniuge pecca contro di te, ricorda quanto sei stato perdonato dal tuo Padre Celeste e segui questo comandamento nella Bibbia di perdonare. Non te ne pentirai mai.

** Si prega di notare che il perdono non significa condonare ciò che è accaduto o lasciarsi esposto al peccato ripetuto nello stesso modo. Questa è una conversazione diversa. Il perdono può avere dei limiti e, spesso, dovrebbe.**

Qualunque sia lo stato attuale del tuo matrimonio, la buona notizia è che c’è sempre speranza. I miracoli accadono ancora. Il ripristino avviene. Se attualmente stai combattendo per il tuo matrimonio, abbi fede! Se stai respirando, c’è ancora una possibilità.

E la notizia ancora migliore è che se il tuo matrimonio finisce o non viene ripristinato, non sei solo. Ricorda, il Signore che ti ha fatto è tuo marito:

Isaia 54: 5 (ESV) “Poiché il tuo creatore è tuo marito, il suo nome è il Signore degli eserciti; e il Santo d’Israele è il tuo redentore, è chiamato il Dio di tutta la terra”.

Cara sorella, se sei soggetta a un divorzio indesiderato, non sei semplicemente una statistica. Sei un figlio di Dio, ed Egli è con te in ogni stagione difficile e in ogni valle oscura. Aggrappati a Lui. E crogiolati nel suo amore che non viene mai meno.

Incoraggiamo i lettori che desiderano commentare il nostro materiale a farlo anche tramite i nostri account Facebook, Twitter, YouTube e Instagram. Dio ti benedica e ti custodisca nella Sua verità.

User Rating: Be the first one !
The Christian Broadcasting Network

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button