evangelici.net - Dal 1996, l'informazione cristiana in rete; collegati al portale! evangelici.net - Dal 1996, l'informazione cristiana in rete; collegati al portale!
News

Più di 10 cristiani uccisi in attacco da estremisti islamici nella Repubblica Democratica del Congo

Più di 10 cristiani sono stati uccisi martedì quando un gruppo estremista islamista ha teso un’imboscata ai loro tre veicoli nella Repubblica Democratica del Congo (RDC).

L’attacco è avvenuto vicino al villaggio di Makisabo, Beni. Le Forze Democratiche Alleate (ADF), un gruppo estremista islamista, avrebbero bloccato la strada Beni-Kasindi, sparato a tutti i passeggeri e dato fuoco ai veicoli, secondo l’organismo di controllo della persecuzione International Christian Concern. (ICC)

Da allora le attività lungo la strada sono state interrotte. L’ICC ha parlato con uno degli operatori di taxi lungo questa rotta, che è l’unico corridoio che collega l’Uganda e la regione orientale della RDC.

“L’incidente delle 17:00 ha portato alla morte dei nostri colleghi conducenti e dei nostri clienti che volevano tornare a casa e stare con le loro famiglie”, ha detto l’operatore di taxi all’ICC. “Siamo rattristati dal fatto che i ribelli dell’ADF continuino a complicarci la vita qui in Congo. Non c’è un solo giorno in cui non uccidano persone. I villaggi non sono sicuri. Le strade non sono sicure. Le città non sono sicure. Viviamo solo per Dio. Ora non possiamo lavorare perché hanno attaccato Makisabo. Non sappiamo quanto tempo ci vorrà prima che la strada venga riaperta”.

L’attacco arriva il giorno dopo che i capi di stato della Comunità dell’Africa orientale (EAC) si sono riuniti a Nairobi, in Kenya, guidati dal suo presidente, il presidente Uhuru Kenyatta, per discutere la situazione della sicurezza nella regione orientale della RDC. I partecipanti hanno convenuto di accelerare gli sforzi regionali per “raggiungere la pace e la sicurezza sostenibili nella RDC orientale”, di schierare più forze per condurre operazioni congiunte con l’esercito congolese e di chiedere un “esercizio di disarmo nelle province di Ituri, Nord Kivu e Sud Kivu .”

I leader della Chiesa hanno condannato l’attacco, definendolo un’atrocità contro i cristiani.

“Sappiamo che la situazione della guerra in Congo è complessa, ma non possiamo ignorare il fatto che i gruppi ribelli prendono di mira i cristiani”, ha detto alla CPI un vescovo locale. “Abbiamo prove che gli assassini hanno stabilito legami con lo Stato Islamico (Isis) e i sopravvissuti ci hanno confessato che è stato chiesto loro di recitare la shahada se volevano sopravvivere. Abbiamo pastori che sono stati uccisi per essersi rifiutati di rinnegare Cristo e islamizzati. Chiediamo preghiere e sostegno per prendersi cura di milioni di rifugiati, vedove e orfani”.

Il 17 giugno, mentre attraversava la zona del territorio di Beni, dilaniata dalla guerra, il personale della CPI ha assistito alle conseguenze di un nuovo attacco ai viaggiatori. Hanno visto che un veicolo era caduto in un’imboscata e dato alle fiamme lungo la strada Beni-Butembo. Anche tutti e cinque i passeggeri sono stati uccisi.

“I ribelli dell’ADF avevano posto l’assedio sulla stessa strada che stavamo attraversando e siamo passati oltre la scena dell’attacco quando i corpi bruciati erano stati raccolti e il guscio dell’auto stava ancora fumando”, ha riferito il rappresentante dell’ICC. “Per quanto spaventoso fosse, abbiamo simpatizzato con i residenti e abbiamo pregato per le famiglie colpite”.

Come riportato dai media, i terroristi islamici continuano a lanciare violenti attacchi contro i civili nella Repubblica Democratica del Congo. Nel febbraio del 2021, più di 100 persone sono state uccise e, secondo quanto riferito, la maggior parte di loro erano cristiane.

La Repubblica Democratica del Congo è classificata al 40° posto nella Open Doors World Watch List 2022 dei paesi in cui i cristiani subiscono la maggior parte delle persecuzioni.

Incoraggiamo i lettori che desiderano commentare il nostro materiale a farlo anche tramite i nostri account Facebook, Twitter, YouTube e Instagram. Dio ti benedica e ti custodisca nella Sua verità.

User Rating: Be the first one !
The Christian Broadcasting Network

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button