evangelici.net - Dal 1996, l'informazione cristiana in rete; collegati al portale! evangelici.net - Dal 1996, l'informazione cristiana in rete; collegati al portale!
News

Illuminations Alliance: entro il 2033 le Scritture saranno disponibili in tutte le lingue

Le principali organizzazioni mondiali di traduzione della Bibbia stanno collaborando per raggiungere un obiettivo enorme. Vogliono che le Scritture siano disponibili per ogni singola persona sulla terra entro il 2033.

Un miliardo di persone in tutto il mondo non hanno mai ascoltato la parola di Dio nella lingua che comprendono meglio.

“La maggior parte delle persone non si rende conto che ci sono 6.000 lingue uniche sul pianeta terra oggi, e di queste, 2.000 hanno scritture adeguate, 2.000 su cui qualcuno sta lavorando e 2.000 nessuno ha iniziato”, ha detto Mart Green, responsabile degli investimenti del ministero per Hobby Lobby.

Un decennio fa, le prime dieci agenzie di traduzione della Bibbia hanno formato la Illuminations Alliance per porre fine a quella che chiamano “povertà biblica”. Anche con il sostegno di cinque grandi donatori, hanno imparato che la traduzione delle Scritture in tutte le lingue poteva richiedere più di 100 anni.

“Abbiamo detto: ‘Oh no, è troppo tempo. Dobbiamo avere un migliore senso di urgenza’, quindi è un obiettivo di fede che pensiamo che entro il 2033, il 95% del mondo avrà l’Antico e il Nuovo Testamento”.

Ecco perché Illuminations ha lanciato la campagna Voglio sapere, dando alle persone l’opportunità di unirsi sponsorizzando la traduzione di uno o più versetti della Bibbia.

“‘Dov’è il tuo tesoro, lì è anche il tuo cuore’, quindi quando le persone iniziano a dare alla traduzione della Bibbia, anche se è $ 34 una volta, o molte persone si iscrivono per $ 35 al mese e continuano a dare quello – allora il loro cuore va lì “, ha detto Green.

La campagna non si limita a mettere una Bibbia nelle mani di un gruppo di persone irraggiungibili. Permette loro di leggere le Scritture nella lingua del loro cuore.

Walkie, un madrelingua della lingua yupik dell’Alaska, ricorda il momento in cui sua madre ha capito per la prima volta il messaggio della Bibbia.

“Prima che mia madre morisse, ho potuto leggere il suo Salmo 139 in Yupik”, ha ricordato. “E lei ha detto: ‘Oh! Quindi questo è ciò che significa per noi!'”

Gli oratori yupik hanno alcune scritture nella loro lingua, ma stanno ancora aspettando una Bibbia completa.

Non si tratta solo di lingue parlate, una parte importante della campagna “Voglio sapere” sta lavorando con la comunità dei non udenti. Secondo la Deaf Bible Society, il 95% delle lingue dei segni non ha alcuna traduzione della Bibbia.

“Possiamo farlo se collaboriamo e se collaboriamo e tutti si uniscono, possiamo farlo con una qualità migliore, più veloce e più economica in modo che tutti abbiano accesso alla lettera d’amore che Dio ci ha scritto”, ha detto Green.

Le lingue sono state identificate, i traduttori sono a posto. Ora è il momento di condividere la Buona Novella.

Incoraggiamo i lettori che desiderano commentare il nostro materiale a farlo anche tramite i nostri account Facebook, Twitter, YouTube e Instagram. Dio ti benedica e ti custodisca nella Sua verità.

User Rating: 3.3 ( 1 votes)
The Christian Broadcasting Network

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button