evangelici.net - Dal 1996, l'informazione cristiana in rete; collegati al portale! evangelici.net - Dal 1996, l'informazione cristiana in rete; collegati al portale!
News

Il Partito Comunista Cinese ha imprigionato una maestra d’asilo cristiana per aver condiviso la sua fede con gli studenti

Una maestra d’asilo nella Cina comunista è stata incarcerata per aver semplicemente condiviso la sua fede con gli studenti, riferisce The Christian Post.

Esther, l’insegnante che è stata rinchiusa, ha condiviso come i funzionari del Partito Comunista Cinese in un primo momento le abbiano cortesemente chiesto di smettere di tenere eventi di sensibilizzazione all’asilo di Woodland e di concentrarsi semplicemente sull’insegnamento agli studenti solo di ciò che era approvato dall’ufficio dell’istruzione. Ha rifiutato e ha continuato a tenere incontri presso la scuola per studenti universitari mentre insegnava agli asili.

Secondo Esther, l’asilo di Woodland non era una scuola apertamente cristiana, ma insegnava molti valori cristiani come l’umiltà e la gioia. Dice anche di essere stata circondata da molti altri cristiani. Ma questo non ha impedito ai funzionari del Partito Comunista Cinese di chiederle di entrare nell’ufficio dell’istruzione.

Una volta che Esther era lì, l’hanno interrogata per 24 ore di fila, chiedendole di riconoscere qualsiasi materiale illegale o insegnamento che poteva aver fatto. Durante questo periodo, hanno anche fatto irruzione nella sua classe per materiali “illegali” come documenti religiosi o altre cose.

Al termine della sessione di interrogatorio di 24 ore, Esther ha chiesto se poteva tornare a casa. Quando i funzionari del Partito Comunista Cinese hanno rifiutato, ha chiesto se poteva avere un avvocato, al quale hanno anche risposto no. Poi l’hanno tenuta in braccio durante la notte. “Avevo molto freddo e molta fame”, ha detto.

Ma le cose non erano ancora finite. Il giorno successivo l’hanno mandata in un “centro di detenzione” dove ha lavorato per lunghe ore con altre 16 donne, proprio come un campo di lavoro. “Sono stata interrogata regolarmente”, ha detto. “Mi è stato chiesto più e più volte: ‘Hai solo materiale cristiano a scuola? Il materiale attuale è basato sulla Bibbia? Chi è stato coinvolto nella stampa del materiale? ” È diventato chiaro che venivo punito illegalmente per due motivi: sono cristiano e ho insegnato materiale per bambini in età prescolare basato sulla Bibbia “.

Dopo questa orribile vicenda, è stata accusata di “gestione di un’attività illegale” e condannata a due anni di prigione. Ma anche dopo aver scontato il suo tempo, i funzionari del Partito comunista cinese hanno tenuto lei e suo marito sotto sorveglianza. “Non potremmo vivere da nessuna parte in Cina ed essere al sicuro”, ha detto. “Dobbiamo andarcene per sfuggire alla persecuzione e trovare un posto dove poter praticare la nostra fede profondamente e pacificamente”, ha detto Esther.

Nella Cina comunista, è illegale per chiunque abbia meno di 18 anni praticare liberamente la propria religione, anche se, per Esther, non è chiaro fino a che punto questo diritto si estenda agli adulti.

John Paluska collabora con Christian Headlines dal 2016 ed è il fondatore di The Daily Fodder, un canale di notizie che ha rilanciato nel 2019 in risposta alla costante distribuzione di notizie false.

Tratto da Christian Headlines

Incoraggiamo i lettori che desiderano commentare il nostro materiale a farlo tramite i nostri account Facebook, Twitter, YouTube e Instagram. Dio ti benedica e ti custodisca nella Sua verità.

User Rating: 3.35 ( 1 votes)
The Christian Broadcasting Network

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button